Descrizione

Con la sua ineguagliabile e sofisticata ironia, Maurizio Micheli porta in scena un personaggio vittima consapevole del senso e non-senso della vita. Un uomo solo è in coda in un anonimo ufficio di Equitalia a fianco di altri esseri umani che come lui aspettano di conoscere il loro destino. Protagonista è l’attesa, quella dell’assurdo quotidiano in cui trovano spazio pensieri, speranze, inquietudine, pazzie, canzoni e… illusioni.

Maurizio Micheli non delude mai. Il suo nuovo spettacolo, Uomo solo in fila, è una garanzia di risate, di quelle belle e spontanee, che riescono a soddisfare. Lo spettacolo ha tutte le carte in regola per diventare un classico della comicità, da riproporre anche in futuro, come il suo precedente Mi voleva Strehler, che non ci si stanca mai di rivedere.

 
     

Oggi 13 | Questo Mese 321 | Totali 18992